Luigi Santarella

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

LUIGI SANTARELLA: chi era costui?

 

Luigi Santarella  (Corato, 12 giugno 1886 – Milano, 8 settembre 1935) non è stato solo un illustre ingegnere ma anche un grande esempio di impegno civile  poiché ha dato un notevole contributo al progresso dedicando gran parte della sua vita agli studi sul cemento armato.

Studiò ingegneria presso il Politecnico di Milano, dove fu anche docente (1920-1935) di Costruzioni in cemento armato e di Ponti e strutture speciali; insegnò anche Costruzioni Civili, Ponti e Fondazioni presso la Scuola di specializzazione per le costruzioni in cemento armato del Politecnico, della quale fu anche aiuto direttore.

Convinto che l’avvento del cemento armato avesse segnato una data veramente storica nella tecnica delle costruzioni, Santarella condusse numerosi esperimenti per la valutazione del comportamento del calcestruzzo armato presso il Gabinetto Costruzione di Ponti, e progettò numerosi ponti in calcestruzzo armato (cfr.: Progetto dei ponti sull'Adda e Brembo), contribuendo all'elaborazione delle teorie per l'analisi di questo tipo di strutture e aprendo alle audacie costruttive campi nuovi e nuovi mezzi.

Tra gli altri progetti da lui realizzati hanno particolare rilevanza le cementerie di Barletta, Brindisi e Taranto, Palazzo Capano Santarella a Corato 1913; la Scuola Comunale "Giuseppe Garibaldi" ad Altamura 1913 ; i Palazzi stile liberty in cemento a Corato (cfr.: Palazzi Tarantini, Tedeschi e Tota) e il rifacimento della volta della Chiesa dell’Incoronata a Corato. Luigi Santarella collaborò anche nella progettazione del teatro Margherita nel 1912 ed il suo contributo fu fondamentale nel rendere il famoso teatro il primo edificio realizzato a Bari in cemento armato, e unico in Europa per la particolare costruzione su palafitte.

Gran parte della persistente fama di Santarella è però da attribuirsi alle sue pubblicazioni, manuali di tecnica delle costruzioni in calcestruzzo armato che, grazie a varie rielaborazioni ed aggiornamenti alle normative che si sono succedute nel tempo,  sono tuttora impiegati. Si tratta di opere precise, limpide ed utili come possono uscire soltanto dalla penna di chi ha diviso per molti anni la sua attività fra la pratica professionale e l'insegnamento.

 Luigi Santarella è stato insignito della Medaglia d'oro dagli Ordini di Ingegneri e Architetti.

 

a cura della prof.ssa Anna, Maria Giusti

 


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti